RIF "Reddito di Inclusione Formativa"

Nuovo avviso pubblicato dalla Regione Lazio relativo al RIF "Reddito di Inclusione Formativa".

Il RIF “Reddito di Inclusione Formativa” è attuato mediante una carta di pagamento per l’acquisizione di misure e servizi di politica attiva.

La Carta è uno strumento di pagamento ricaricabile che consente di accedere ai servizi inseriti nel “Catalogo regionale dei servizi di orientamento alla formazione e al lavoro e dei servizi di formazione” e nel “Catalogo delle attività di cultura, creatività e cura del sé”, e di erogare l’indennità di partecipazione .

La Carta ha validità di 1 anno e un plafond complessivo di € 7.200,00. Il plafond mensile è pari ad € 600,00, di cui € 400,00 per accedere ai servizi di cui ai cataloghi ed € 200,00 come indennità di partecipazione.

Il Soggetto Erogatore emette la Carta e gestisce il circuito di accesso ai relativi servizi per conto della Regione.

Il Fornitore fornisce i servizi cui dà accesso la Carta.

I Fruitori della Carta sono Giovani NEET dai 15 ai 29 anni, non iscritti a scuola né all’università, che non lavorano e non seguono corsi di formazione, e Adulti disoccupati di 50 anni e oltre, selezionati con avviso pubblico, che usufruiscono dei servizi cui dà accesso la Carta sulla base di un Piano individuale presentato in sede di candidatura.

I Fruitori della Carta acquistano il servizio a catalogo nell’ambito della piattaforma informatica gestita dai Soggetti Erogatori. Al momento dell’acquisto del servizio il Fruitore della Carta riceve un buono con l’equivalente di spesa. Il buono viene da questi consegnato al Fornitore del servizio prescelto che ha il compito di ritirare il buono, annullarlo e utilizzarlo per chiedere il pagamento del corrispondente valore al Soggetto Erogatore.

Possono presentare proposte progettuali per la costituzione del “Catalogo regionale dei servizi di orientamento alla formazione e al lavoro e dei servizi di formazione" Soggetti privati costituti o che intendano costituirsi in Associazione Temporanea di Imprese (ATI) o in Associazione Temporanea di Scopo (ATS). Le domande possono essere presentate dal 17 luglio al 27 luglio 2017 (termine prorogato fino all'11 settembre 2017).

I Soggetti Erogatori presentano la propria manifestazione di interesse dall’11 luglio 2017, per 24 mesi. 

Determinazione 26 giugno 2017, n. G08985 - B.U.R.L. n. 55 dell’11 luglio 2017

Determinazione 3 luglio 2017, n. G09196 - B.U.R.L. n. 58 del 20 luglio 2017, S.O. n. 1

Determinazione 19 luglio 2017, n. G10146 - B.U.R.L. n. 61 dell’1 agosto 2017

Determinazione 27 luglio 2017, n. G10647 - B.U.R.L. n. 65 del 16 agosto 2017

 

Informazioni aggiuntive

Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informazioni