Incentivo Occupazione Sud

Ai datori di lavoro privati che, senza esservi tenuti, assumono persone disoccupate che non abbiano avuto un rapporto di lavoro negli ultimi sei mesi con il medesimo datore di lavoro, in possesso delle seguenti caratteristiche:

a) giovani di età compresa tra 16 anni e 24 anni;

b) lavoratori con almeno 25 anni, privi di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi,

spetta un incentivo di importo pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro, con esclusione di premi e contributi dovuti all’INAIL, nel limite massimo di 8.060 euro annui per lavoratore assunto.

L’incentivo spetta per le assunzioni con contratto a tempo indeterminato e con contratto di apprendistato professionalizzante, effettuate dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2017, se la sede di lavoro è ubicata nelle Regioni “meno sviluppate” (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) e nelle Regioni “in transizione” (Abruzzo, Molise e Sardegna), indipendentemente dalla residenza della persona da assumere.

L’incentivo è riconosciuto anche in caso di lavoro a tempo parziale, di trasformazione a tempo indeterminato di un rapporto a tempo determinato, e per il socio lavoratore di cooperativa assunto con contratto di lavoro subordinato.

L’incentivo è escluso in caso di assunzioni con contratto di lavoro domestico, accessorio e intermittente.

L’incentivo deve essere fruito entro il 28 febbraio 2019, e non è cumulabile con altri incentivi all’assunzione di natura economica o contributiva.

Al fine di fruire del beneficio i datori di lavoro interessati devono inoltrare un’istanza preliminare all’INPS in via telematica.

Approfondimenti

Informazioni aggiuntive

Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informazioni