Incentivi assunzioni lavoratori giovani Abrogazione

Il decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 150, articolo 29, ha abrogato l'articolo 1 della legge 9 agosto 2013, n. 99, di conversione del D.L. 28 giugno 2013, n. 76, facendo salvi gli effetti in relazione alle assunzioni e trasformazioni intervenute prima dell'entrata in vigore del decreto, fino a completa fruizione degli incentivi spettanti.

Decreto Legislativo 14 settembre 2015, n. 150, art. 29 (Abrogazione)

 

La legge 9 agosto 2013, n. 99, di conversione del D.L. 28 giugno 2013, n. 76, art. 1, ha apportato alcune modifiche riguardanti gli incentivi per nuove assunzioni a tempo indeterminato di lavoratori giovani di età compresa tra i 18 ed i 29 anni, che devono rientrare in una delle seguenti condizioni:

  a) essere privi di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi;

  b) essere privi di un diploma di scuola media superiore o professionale.

Le assunzioni devono comportare un incremento occupazionale netto, e devono essere effettuate a decorrere dal giorno successivo alla data di approvazione degli atti di riprogrammazione previsti e non oltre il 30 giugno 2015.

L'incentivo è pari ad un terzo della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali, per un periodo di 18 mesi, e non può superare € 650,00 mensili per lavoratore.

Lo stesso incentivo è corrisposto, per un periodo di 12 mesi, nel caso di trasformazione con contratto a tempo indeterminato, con esclusione dei lavoratori per i quali i datori di lavoro hanno già beneficiato del precedente incentivo; alla trasformazione deve corrispondere entro un mese un'ulteriore assunzione di lavoratore con contratto di lavoro dipendente.

L'incentivo non spetta per le assunzioni con contratti di lavoro domestico.  

L'incentivo è riconosciuto dall'Inps in base all'ordine cronologico di presentazione delle domande cui abbia fatto seguito l'effettiva stipula del contratto che dà titolo all'agevolazione. 

Modalità attuative

Il Ministero del Lavoro ha pubblicato un comunicato stampa con il quale rende noto che l'incentivo per le nuove assunzioni a tempo indeterminato di lavoratori giovani previsto dall'art. 1 della legge 9 agosto 2013, n. 99, di conversione del D.L. 28 giugno 2013, n. 76, sarà riconosciuto per le assunzioni intervenute a decorrere dal 7 agosto 2013, data di emanazione del decreto di riprogrammazione delle risorse del Piano Azione Coesione, e fino al 30 giugno 2015, subordinatamente alla verifica da parte dell'Inps della capienza delle risorse finanziarie, secondo le modalità attuative definite con circolare I.N.P.S. n. 131 del 17 settembre 2013.

A decorrere dalle ore 15.00 del giorno 1° ottobre 2013 sarà accessibile il modulo telematico “76-2013”, per inoltrare la domanda preliminare di ammissione al beneficio e chiedere la prenotazione provvisoria dell’incentivo (Circolare INPS 27 settembre 2013, n. 138).

Decreto Ministero Lavoro 20 marzo 2013

Circolare Ministero Lavoro 25 luglio 2013, n. 34 

Messaggio INPS 29 luglio 2013, n. 12212

Informazioni aggiuntive

Informativa Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informazioni